FLAI Lombardia.it - Avviso sui Cookie

Questo sito non svolge alcuna attività di profilazione. Tuttavia, per rendere disponibili alcune funzionalità ed assicurare ai visitatori una esperienza di navigazione ottimale, questo sito fa uso di cookie. Leggi la nostra informativa sui Cookie prima di proseguire la navigazione.

Proseguendo la navigazione su questo sito gli utenti acconsentono al ricorso di cookie e tecnologie simili online da parte nostra.

MENU
Home Notizie Archivio documenti Fototeca Videoteca Riservato

Notizie :: Sindacali

Rinnovato il CCNL per i dipendenti delle Imprese che esercitano attività agromeccanica (contoterzismo in agricoltura).

Rinnovato il CCNL per i dipendenti delle Imprese che esercitano attività agromeccanica (contoterzismo in agricoltura).

Il 10 maggio 2018 è stato sottoscritto, presso la sede del Confai Mantova, l’accordo di rinnovo contrattuale (che inviamo in allegato alla presente) per i lavoratori dipendenti delle imprese che esercitano attività agromeccaniche (contoterzismo in agricoltura).
Di seguito indichiamo tutte le novità normative ed economiche previste nell’intesa.
Art. 1 - SFERA Dl APPLICAZIONE
Il testo viene aggiornato con l’inserimento delle “operazioni di manutenzione e tutela del territorio”, secondo quanto previsto dal nuovo Codice della strada, nello specifico all’art. 57 recante le norme disciplinanti l’utilizzo e le funzioni delle macchine agricole.
Art. 3 - DECORRENZA, DURATA, PROCEDURE DI RINNOVO
L’accordo di durata triennale, scadrà il 31-12-2020. Sono state modificate le tempistiche di presentazione della piattaforma e di avvio della trattativa, portandole a 3 e 2 mesi rispetto ai precedenti 4 e 3.
Art. 4 - RELAZIONI SINDACALI
Rispetto al precedente articolo, l’attuale prevede la costituzione del Comitato paritetico nazionale entro il 31 ottobre 2018 e allo stesso riconosce anche il compito di individuare ed esaminare “politiche attive del lavoro e della formazione professionale”. Inoltre, è stato inserito dalle Parti un impegno a verbale in cui “concordano di valutare la possibilità di costituire un Ente Bilaterale Nazionale”.
Art. 6 - ASSUNZIONE
Su questo articolo è stato fatto un importante lavoro di integrazione, in quanto la controparte riteneva opportuno aggiornarlo per evitare alcuni disguidi di interpretazione da parte dell’INPS avvertiti sui territori. Nel nuovo testo sono state esplicitate alcune particolarità del settore già riconosciute per legge, ricordando che nel campo dell’agromeccanica “i dipendenti potranno essere assunti come lavoratori agricoli stagionali per le sole attività agricole così come previsto nella L. 92/1979 e nelle integrazioni del D.lgs 173/1998, art 6, lett. d) ed e), il tutto specificato nella Circolare Attuativa INPS n. 126/2009”. Si evidenzia, inoltre, che “l’operaio a tempo determinato ha diritto al pagamento delle ore di lavoro effettivamente prestate nella giornata” e, sempre nel testo, vengono riportate alcune casistiche (causa di forza maggiore, calamità naturali, eventi eccezionali etc.) nel caso di interruzioni del lavoro che non dipendono dalla volontà del datore di lavoro.
Art. 6 bis - ASSUNZIONE DI LAVORATORI PROVENIENTI DA PAESI TERZI
Per esplicitare meglio il concetto contenuto nell’articolo viene inserita la dicitura “e/o che svolgano attività”, nel territorio italiano, per i lavoratori provenienti da Paesi terzi, membri dell’UE e non, ai quali dovrà essere applicato il CCNL e le leggi del Paese presso cui svolgono l’attività lavorativa.
Art. 7 - PERIODO DI PROVA
I giorni di prova per i lavoratori del 6° livello vengono diminuiti passando da 12 a 9.
Art. 10 - ORARIO DI LAVORO
Il limite massimo di ore annuali ammesse per il lavoro straordinario viene portato da 280 a 300 in linea con gli altri CCNL del comparto.
Art. 11 - LAVORO STRAORDINARIO, FESTIVO, NOTTURNO
La percentuale di maggiorazione del lavoro notturno, passa dal 35% al 40%.
Art. 14 - FERIE
Col nuovo testo qualora il lavoratore sia eccezionalmente richiamato al lavoro durante il periodo di ferie, l’azienda dovrà sostenere sia il costo del viaggio per il rientro in sede, sia il rimborso del costo dei giorni di vacanza persi.
Art. 15 bis - CONGEDI PARENTALI - ASSISTENZA ALLA PROLE
Gli articoli 15 bis e ter sono stati unificati, ed è stato previsto l'aggiornamento alle norme di legge che hanno innalzato l'assistenza del bambino fino al compimento del 13 ° anno di età.
Art. 27 - MALATTIA E INFORTUNIO
Per quanto riguarda le norme sulla malattia e sull’infortunio, sono stati apportati importanti cambiamenti. Per prima cosa è stata garantita, dopo i primi 3 giorni di carenza, l’integrazione al 100% dell’indennità corrisposta dall’INPS sino al 180° giorno. Agli operai a tempo determinato sarà assicurato il medesimo trattamento, previsto agli OTI, per le malattie superiori a 6 giorni. Infine, l’aspettativa che può essere richiesta per casi gravi di particolari patologie è stata estesa sino a 180 giorni.
Art. 28 - CONTRATTO DI INSERIMENTO
Questo articolo è stato abrogato.
Art. 33 - MOBBING, MOLESTIE SESSUALI E VIOLENZE DI GENERE
Con la finalità di sostenere le donne lavoratrici, vittime di violenza, nel percorso di reinserimento nella vita sociale e lavorativa, al terzo comma è stato inserito un ulteriore paragrafo nell’ottica di aggiornare il CCNL ai nuovi riferimenti di legge, i quali sono stati ulteriormente migliorati in sede di contrattazione, prevedendo che “le lavoratrici inserite nei percorsi di protezione relativi alla violenza di genere, secondo quanto definito dall’art. 24, D.lgs. n. 80 del 2015, hanno diritto di astenersi dal lavoro per un periodo di 6 mesi, di cui almeno 4 pagati, per i motivi connessi a tali percorsi.”
Art. 40 - APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE
L’articolo è stato aggiornato alle nuove previsioni di legge.
Art. 41 - RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE
L’articolo è stato modificato ai sensi delle nuove norme e sono stati tuttavia inseriti alcuni piccoli miglioramenti rispetto alle stesse. Innanzitutto, il rifiuto di trasformazione dell’orario di lavoro da tempo pieno a part-time non costituirà né causa di sanzionamento né di licenziamento. Inoltre, sarà necessario un preavviso di 5 giorni, per avvalersi della cosiddetta “clausola elastica” con cui il datore di lavoro potrà chiedere una temporanea modifica degli orari; infine sono stati aggiornati i profili dei lavoratori che hanno diritto o priorità di accesso alla modifica dell’orario di lavoro da tempo pieno in part-time.
NUOVO ARTICOLO - OPERAI AGRICOLI A TEMPO INDETERMINATO: INTERVENTO CISOA
Il nuovo articolo prevede la possibilità, per il lavoratore inquadrato nella previdenza agricola, di fruire della Cassa Integrazione Salari Operai Agricoli da parte dei lavoratori a tempo indeterminato del settore agromeccanico, secondo i tempi e le modalità indicate nella Legge 457/1972 e secondo la Circolare INPS 126/2009.
NUOVO ARTICOLO - PREMIO DI CONTINUITA' PROFESSIONALE
Le parti hanno concordato di istituire un premio annuo collegato alla continuità professionale del lavoratore presso la stessa azienda, così articolato:
- per i lavoratori con almeno 10 anni di anzianità verranno corrisposti 150 euro;
- per i lavoratori con almeno 15 anni di anzianità verranno corrisposti 180 euro.
NUOVO ARTICOLO - FERIE SOLIDALI
Il nuovo articolo delle ferie solidali, di forte valore sociale, viene istituito per offrire la possibilità di avere una maggiore presenza accanto ai figli o ai familiari bisognosi di assistenza per questioni di salute con cure costanti. Questi giorni di ferie solidali saranno fruibili dopo aver terminato la propria disponibilità di ferie e “i dipendenti di una stessa impresa contoterzista possono volontariamente cedere le giornate di ferie nella propria disponibilità fino ad un massimo di giorni 10 complessivi per ciascun anno, eccedenti comunque la misura di quattro settimane annuali”.
Allegato 3 - RAPPRESENTANTE PER LA SICUREZZA
Sono stati aumentati i permessi retribuiti per il rappresentante per la sicurezza, al fine di svolgere i compiti previsti dall’art. 50 D.lgs. 81/2008. Si passa da 18 a 20 ore annue, nelle aziende che occupano dipendenti per un numero di giornate annue complessive fino a 1.350 e da 23 a 25 ore annue, nelle aziende che occupano dipendenti per un numero di giornate annue superiori a 1.350.
Allegato 4 - PROTOCOLLO DI INTESA PER LA COSTITUZIONE DELLE RSU
L’allegato è stato aggiornato in riferimento alle indicazioni presenti nel Testo Unico sulla rappresentanza, sottoscritto il 10 gennaio 2014 tra Confindustria, CGIL, CISL e UIL, e successive modifiche.
AUMENTO ECONOMICO
Infine, per quanto riguarda la parte retributiva, si è definito un aumento (con decorrenza retroattiva rispetto alla firma dell’accordo), da riparametrare, di ¤ 100 al 3° livello, erogabile in tre tranche, cosi ripartite:
- 01/01/2018 ¤. 30,00
- 01/01/2019 ¤. 30,00
- 01/01/2020 ¤. 40,00

Fai-Flai-Uila esprimono la propria soddisfazione per il risultato raggiunto e per il percorso con il quale si è arrivati a questa conclusione. Con questo accordo il comparto avrà possibilità di crescere ulteriormente mantenendo al centro del proprio sviluppo il CCNL, le relazioni sindacali e la valorizzazione della professionalità dei dipendenti del settore.
L’auspicio è che si possa continuare a sostenere il comparto, in continua crescita, partendo dalle già consolidate relazioni sindacali, con l’obiettivo di valorizzare sempre più i lavoratori e sviluppare una contrattazione territoriale di secondo livello.

Fai-CISL   Flai-CGIL   Uila-UIL

Il testo completo sottoscritto lo trovate nella sezione "Archivio documenti" di questo sito.

Autore : FLAI Lombardia
Share Stampa
16/05/2018 - 11:10

New-CMS 2.9.7 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.0467 seconds
Contenuto del div.